Vitamina D, gravidanza e problemi del linguaggio

Bassi livelli di vitamina D durante la gravidanza possono creare problemi al nascituro: secondo uno studio condotto presso la University of Western Australia e pubblicato sulla rivista Pediatrics bassi livelli di vitamina D in gravidanza si traducono in problemi del linguaggio del bambino.

I ricercatori hanno valutato i livelli di vitamina D di alcune donne in gravidanza 20 anni fa e poi hanno valutato lo sviluppo comportamentale e le competenze linguistiche dei loro bambini.
Gli studiosi hanno visto che la probabilità di avere un bambino con problemi comportali o emotivi era pressoché la stessa indipendentemente dai livelli di vitamina D rilevati in gravidanza.

Le donne con i livelli più bassi di vitamina D in gravidanza, sono state quelle che con più probabilità hanno messo al mondo bambini con scarse competenze linguistiche.

Non esiste un rapporto di causa-effetto ovvero non è vero che ad un deficit di vitamina D in gravidanza corrispondano deficit linguistici nell’età scolare, è anche vero però che le più moderne linee guida raccomandano per le donne in dolce attesa 600 UI/die (unità internazionali) di vitamina D

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...